Si prospettano tempi difficili
Si prospettano tempi difficili (Ti-Press)

"Il futuro dei club dipenderà dagli azionisti"

Edmond Isoz analizza l'attuale situazione finanziaria del calcio svizzero

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Niente partite, niente soldi. Col passare del tempo, con lo stop totale per coronavirus, praticamente tutte le imprese economiche del paese stanno soffrendo. E lo sport non fa certo differenza. "Se la stagione non dovesse riprendere significa che i club di SFL perderanno quasi un terzo degli incassi della stagione - ha spiegato Edmond Isoz, ex direttore della Swiss Football League, al microfono del collega di Rete Uno Sport Omar Gargantini - È una somma molto importante perché in Svizzera i diritti televisivi forniscono alle società soltanto il 10-20% degli introiti".

Se la stagione non finisce più della metà dei club di Super League avrà dei grossi problemi finanziari Edmond Isoz

"Inoltre il problema è che, a parte Basilea e Young Boys, gli altri club non hanno praticamente riserve - ha continuato Isoz - Quindi il futuro economico dei club dipenderà dalla forza finanziaria degli azionisti, perché saranno loro ad essere chiamati a colmare il buco. E poi dipenderà da staff e giocatori, i quali dovranno rinunciare a propri contratti per accettare le indennità di disoccupazione. E se anche questo non dovesse essere sufficiente ci saranno dei club che saranno costretti ad intraprendere delle procedure di ristrutturazione dei debiti".

 
Condividi