Il tecnico può guardare oltre i problemi del campionato
Il tecnico può guardare oltre i problemi del campionato (Keystone)

"Il passaggio del turno è possibile"

Celestini conosce le insidie del match col Copenaghen ma è fiducioso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il viaggio del Lugano verso Copenaghen, dove i bianconeri disputeranno la prima partita di Europa League, è iniziato questa mattina, quando la squadra ha preso il volo verso la capitale danese. Un avverarsario che sarà subito un banco di prova importante per i ticinesi, con il mister Fabio Celestini che è conscio delle insidie: "In casa giocano in maniera molto intensa, provano a sviluppare delle trame di gioco soprattutto a centrocampo, dove hanno dei giocatori interessanti. Credo sia una squadra forte, che proverà a fare la partita".

Resto convinto che possiamo passare questo girone Fabio Celestini

Una formazione, quella allenata da Bjarne Solbakken, che nelle ultime stagioni ha marcato presenza nelle competizioni europee, come conferma il giornalista Andreas Kraul: "Il Copenaghen è una squadra con esperienza europea ed un tecnico scafato come Solbakken. La squadra ha avuto un buon inizio di campionato, ora la forma è un po' calata". Come viene valutato il Lugano dal punto di vista del Copenaghen? "Il pensiero comune è che sia la squadra più debole del gruppo. Ma bisognerà comunque avere rispetto di una formazione che è arrivata terza in Svizzera l'anno scorso".

 
Condividi