Unico candidato alla presidenza
Unico candidato alla presidenza (Keystone)

Infantino rieletto alla testa della FIFA

"Da un'organizzazione ai limiti del criminale a quel che dovrebbe essere"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gianni Infantino resterà alla guida della FIFA fino almeno al 2023. Il 49enne, che ha il grande merito di aver spinto per introdurre la tecnologia nel mondo del calcio, era l'unico candidato alla sua successione. A fare scalpore però sono state le parole usate dal numero uno del calcio mondiale nel suo discorso ai 211 membri riuniti al Congresso di Parigi.

"Nessuno più parla di crisi - ha dichiarato Infantino - la FIFA si è trasformata da un'organizzazione ai limiti del criminale a quel che dovrebbe essere, un'entità che favorisce lo sviluppo del calcio". Il dirigente elvetico ha poi sottolineato i brillanti risultati economici ottenuti, con le riserve che sono passate da uno a 2,75 miliardi di dollari: "E non le stiamo spendendo in qualche affare losco, pagamenti in nero o qualcosa di immorale".

Ora la FIFA è sinonimo di credibilità, fiducia, integrità, uguaglianza, diritti umani Gianni Infantino
 

 

Condividi