La delusione di Zuber
La delusione di Zuber (Keystone)
Svizzera
3
Danimarca
3
  • 19' Freuler
  • 66' Xhaka
  • 76' Embolo
  • 84' Zanka Jørgensen
  • 88' Gytkjaer
  • 90'+3 Dalsgaard
Tabellino Risultati e classifiche

La Svizzera getta due punti dalla finestra

Sprecate tre reti di vantaggio, con la Danimarca finisce in parità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera ha letteralmente gettato dalla finestra due punti nella sua campagna di qualificazione a Euro 2020. A Basilea contro la Danimarca è finita 3-3, con i rossocrociati che, avanti 3-0 fino all'84', si sono fatti rimontare tre reti nei minuti finali. Gli elvetici ora sono secondi in classifica nel gruppo D con un punto di ritardo dall'Irlanda, che è a quota sei.

L'inizio della squadra di Petkovic, che rispetto alla partita di sabato in Georgia ha schierato Mbabu, Ajeti ed Elvedi al posto di Lichtsteiner, Gavranovic e del convalescente Schär, è stato piuttosto contratto, tanto che nei primissimi minuti sono stati i danesi a rendersi pericolosi. L'estemporanea segnatura di Freuler al 19', con l'atalantino per la verità in gol dopo un controllo di braccio di Ajeti, ha però completamente cambiato le coordinate del confronto: la Svizzera ha acquisito sicurezza ed ha gestito con tranquillità le operazioni, mentre la Danimarca non ha accennato la minima reazione.

In apertura di secondo tempo un altro errore arbitrale ha nuovamente favorito i rossocrociati, privati di Rodriguez per infortunio, visto che il gol di quello che sarebbe stato il pareggio ospite è stato annullato per un inesitente fuorigioco di Poulsen. L'episodio ha decisamente risvegliato i nordici, diventati molto più aggressivi, e solo dal 60' gli elvetici hanno ricominciato a farsi vedere un po' più spesso nella zona offensiva. Logica conseguenza del ritrovato ardore rossocrociato è stato il gran gol di Xhaka, autore del 2-0 al 66'. Dieci minuti più tardi è giunto anche il punto di Embolo, sembrato decisivo, ma invece i danesi sono riusciti clamorosamente a pareggiare i conti nel finale grazie a Jorgensen (84'), Gytkjaer (88') e Dalsgaard (93').

Altra nota stonata della serata è stata la scarsa affluenza di pubblico al San Giacomo, sulle cui tribune si sono date appuntamento poco più di 18'000 persone, record negativo per una partita dei rossocrociati.

 
)
Condividi