Al suo fianco dovrebbe restare Cao Ortelli
Al suo fianco dovrebbe restare Cao Ortelli (T-Press)

La panchina del Lugano resta a Croci-Torti

Nuovo contratto per il tecnico ticinese, che ha firmato fino al 2023

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano continuerà ad essere guidato in panchina da Mattia Croci-Torti. Scelto per traghettare la squadra dopo l'allontanamento di Abel Braga (di cui era assistente) a inizio settembre, il tecnico ticinese è riuscito a convincere la nuova dirigenza americana, che ha deciso di prolungargli il contratto fino al 2023. Il Crus, che continuerà, qualora fosse compatibile con i suoi attuali impegni lavorativi, ad avvalersi della collaborazione di Cao Ortelli, ha sin qui ottenuto un pareggio contro il Basilea in campionato e il passaggio agli ottavi di Coppa Svizzera ai danni del Neuchâtel Xamax.

"Il 39enne - si legge nella nota rilasciata poco dopo le 14h00 dal club bianconero - fa parte dello staff tecnico da quattro stagioni (con una breve parentesi a Mendrisio), durante le quali ha dimostrato competenze e capacità apprezzate dai calciatori, dal resto dello staff e dalla dirigenza".

In attesa del patentino UEFA PRO, Croci-Torti potrà sedere in panchina grazie a una deroga dell'ASF. La SFL ha intanto dal canto suo rilasciato l'attesa minilicenza, confermando il passaggio di proprietà dalle mani di Angelo Renzetti e Leonid Novoselskiy a quelle di Joe Mansueto.

 
 
 
 
 
Condividi