Grazie anche ai consigli del padre ha giocato in grandi squadre
Grazie anche ai consigli del padre ha giocato in grandi squadre (Keystone)

"Mio papà è il mio critico numero uno"

Andiamo a scoprire cosa si cela dietro la grande carriera di Xherdan Shaqiri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ogni sportivo di successo viene spesso criticato dai media, dai tifosi ed a volte, come nel caso di Xherdan Shaqiri, anche dai famigliari. "Mio papà è il mio più grande critico - ha dichiarato il centrocampista rossocrociato - di solito non mi piace parlare con lui subito dopo una partita perchè è molto severo nei giudizi, però i suoi commenti mi hanno aiutato a crescere ed a diventare quello che sono oggi. Credo che ognuno ha bisogno di persone che facciano vedere anche gli aspetti negativi, per questo dico che lui è sempre stato il mio critico numero uno".

Mio padre sa che sono in grado di prendere delle decisioni importanti Xherdan Shaqiri

Il fantasista della Nazionale ha spiegato che la sua famiglia ha sempre avuto un ruolo importante ma non decisivo nelle sue scelte: "Discutiamo spesso in famiglia prima di decisioni importanti, però alla fine sanno anche loro che sono io che le devo prendere. Mio papà in particolare mi è sempre stato vicino nelle scelte senza però assillarmi, lui sa che sono in grado di decidere da solo, e di questo sono orgoglioso".

 
Condividi