La grinta dell'allenatore italiano
La grinta dell'allenatore italiano (Keystone)

"Penso esclusivamente ad allenare"

Parlando con i giornalisti, Tramezzani ha esposto le sensazioni in merito al suo ritorno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo una prima esperienza (negativa) come allenatore del Sion, durata poco più di tre mesi e culminata con le cocenti eliminazioni in Coppa Svizzera e ai preliminari di Europa League, Paolo Tramezzani è tornato a sedersi sulla panchina del Tourbillon. L'ex calciatore dell'Inter, che non ha avuto alcun dubbio ad accettare l'offerta della dirigenza vallesana, ha approfittato di una conferenza stampa per parlare delle sensazioni vissute in quest'ultimo periodo. "È speciale, perché è la prima volta che mi capita di tornare in un posto dove sono stato, in un posto dove non ho fatto un buon lavoro - ha esordito l'allenatore - ho imparato tanto da quell'esperienza, che è stata negativa, però ho lasciato qualcosa e quindi non ho dovuto pensare un attimo se accettare o meno l'offerta".

Nella mia testa ho solo il pensiero di allenare, quindi mi preparo come se dovessimo giocare 13 partite Paolo Tramezzani

Con la ripresa del campionato alle porte, e un presidente che sta invece lottando affinché non si riparta, Tramezzani ha anche esposto alcune considerazioni riguardo al particolare momento legato al COVID-19: "Fortunatamente facciamo due lavori diversi, anche se con interessi comuni. Non sarà facile pensare solo esclusivamente al campo, ma vi assicuro che nella mia testa ho solo il pensiero di allenare, non mi faccio disturbare o distogliere da quelle che potrebbero essere delle scelte diverse sull'inizio del campionato. A livello qualitativo questa squadra può raggiungere l'obiettivo, ma giocando ogni tre giorni il lavoro sarà diverso per tutti, anche per gli altri allenatori. Si giocherà con il caldo, e dopo tre mesi di inattività ci sono tanti aspetti che andranno considerati, ma in queste due settimane devo cercare di sfruttare il tempo a disposizione per provare a trovare il vestito giusto per questa squadra".

 

 
Condividi