Pensieroso
Pensieroso (Keystone)

"Viviamo una situazione di iniquità sportiva"

Il presidente dello Xamax Binggeli molto scettico sul prosieguo della Super

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Neuchâtel Xamax sta vivendo un momentaccio. Alle palesi difficoltà riscontrate sul campo - storia di oggi la sconfitta esterna con il Thun che rende i neocastellani sempre più fanalino di coda della Super League  - si è aggiunto il caso delle positività al coronavirus riscontrate nello spogliatoio dello Zurigo. I rossoneri, ultimo avversario affrontato dagli zurighesi prima di finire in quarantena, hanno vissuto giornate concitate, tra tamponi e corsie d'ospedale. Christian Binggeli, il presidente dei rossoneri, alza la voce: "Abbiamo dovuto sottoporci ai test in fretta e furia. A prescindere dall'esito negativo delle analisi, dal nostro punto di vista siamo entrati in una situazione di iniquità sportiva. Oggi Zurigo e Sion riposano, mentre noi siamo costretti a giocare ogni tre giorni".

Siamo sicuri che i contagiati siano soltanto a Zurigo? Credo che tutti dovremmo sottoporci al test Christian Binggeli

Sollecitato in merito alla posizione dello Xamax sul futuro di questa stagione di Super, Binggeli non vuole sentire parlare di opportunismo: "È chiaro che qualcuno potrebbe pensare che vogliamo chiudere qua la stagione perché siamo a rischio retrocessione. Noi però abbiamo già detto più volte che questo campionato andava interrotto".

 
Condividi