L'abbraccio dei compagni a Jani Lajunen, autore del punto del 2-1
L'abbraccio dei compagni a Jani Lajunen, autore del punto del 2-1 (Ti-Press)
Lugano
6
Rapperswil
2
  • 4' Suri
  • 23' J.Lajunen
  • 42' Loeffel
  • 43' Bürgler
  • 53' Fazzini
  • 56' Zangger
  • 11' Schweri
  • 43' Profico
Tabellino Risultati e classifiche

Buona la prima nei playoff per i bianconeri

Il Lugano supera il Rapperswil in gara-1 dei quarti di finale alla Cornèr Arena

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Buona la prima per il Lugano nei quarti di finale dei playoff, che alla Cornèr Arena ha rispettato i favori del pronostico ed ha incamerato il primo punto nella serie battendo 6-2 il Rapperswil, orfano in questa circostanza dell'allenatore Jeff Tomlinson, assente per malattia.

Subito molto presente in attacco, il Lugano ha sbloccato secondo logica il punteggio dopo 3'54'' con Suri in azione di aggiramento della porta. Vicini al raddoppio con Arcobello - che non è riuscito a superare Nyffeler a tu per tu all'8' - i bianconeri sono però stati puniti nella prima situazione di inferiorità numerica, con Schweri all'11' dopo un rebound di Schlegel. Superiore nel gioco ma incapace di concretizzare ulteriormente con i suoi uomini migliori, il Lugano ha dovuto attendere il periodo centrale per tornare a comandare anche nel punteggio grazie a Lajunen, da posizione defilata, a 5c4. La risposta del Rapperswil - dal 20' senza il top scorer Cervenka, vittima di una discata - è stata tutta o quasi racchiusa in un'occasione di Forrer, ben neutralizzato da Schlegel al 26'.

Poi poco o nulla da parte di entrambe le formazioni - Lugano compreso, che dopo il ritrovato vantaggio si è spento - fino ad inizio terzo tempo, quando in meno di un minuto sono cadute ben tre reti: dapprima Loeffel, quindi Profico (soltanto 10'' dopo!) e poi Bürgler per il 4-2 con la complicità di Nyffeler. Generosi, i sangallesi hanno provato a mettere ancora in discussione l'esito della sfida affidandosi alle fiammate di Rowe, ma con il punto di Fazzini al 53' si sono di fatto spente anticipatamente le residue speranze di rimonta del Rappi, prima del definitivo 6-2 di Zangger. Pur senza strafare, il Lugano comincia i suoi playoff con un successo.

 
 
Condividi