Ci spera ancora
Ci spera ancora (EQ Images)

"C'è tempo per un accordo con la NHL"

Fasel vede nel mese di luglio il limite massimo per la discussione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

dall'inviato a Parigi Luca Pedroni

Nel corso di una conferenza stampa indetta a Parigi a margine dei Mondiali il presidente della Federazione internazionale di hockey su ghiaccio (IIHF) René Fasel si è espresso a proposito della probabile assenza dei giocatori della NHL dai prossimi Giochi Olimpici invernali che si svolgeranno nel mese di febbraio del 2018 a Pyeongchang in Corea del Sud.

"Sono fiducioso, c'è ancora del tempo e spazio per agire e soprattutto per convincere Gary Bettman (commissario della NHL). Abbiamo la NHLPA (l'associazione dei giocatori della NHL) dalla nostra parte. Assieme a loro stiamo cercando di costruire una proposta. Personalmente però sono un po' deluso, perché sarebbe meglio lavorare insieme per il bene dell'hockey" ha spiegato il 67enne.

"Il limite massimo per un accordo è il mese di giugno, massimo a inizio luglio" René Fasel

Le Olimpiadi sono una vetrina troppo importante: "Non c'è una piattaforma più grande per il nostro sport dei Giochi Olimpici. Saranno in Asia ed è un'opportunità unica per la NHL per espandersi anche in quel Continente. Se Bettman deciderà di no, tutti gli appassionati e i giocatori resteranno insoddisfatti. In ogni caso lasciatemi dire che sarà un grande torneo anche senza i giocatori del campionato nordamericano, ma sarebbe meglio averli", ha concluso Fasel.

Legato a Rete Uno Sport del 09.05.2017, 12h30.

Condividi