Leader con i fatti
Leader con i fatti (Ti-Press)

Connolly sempre più protagonista nel Lugano

Marco Müller pedina fondamentale in cabina di regia per i redivivi bianconeri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano ha sicuramente fatto dei passi avanti durante la pausa Nazionale e la seguente settimana dove ha battuto Losanna e Berna. Prima di tutto sono arrivate le due agognate (anche se Gianinazzi non sarà d'accordo) vittorie consecutive, che sono addirittura diventate tre per dare inizio a una mini serie positiva. E c'è stata anche la maniera (quello che conta di più per il coach bianconero): in terra vodese in evidenza è stato messo il carattere, contro i bernesi invece si è potuto ammirare un gioco solido ed effervescente.

*** Connolly: il canadese si sta dimostrando un ingaggio davvero solido. In rete nel Canton Vaud e in rete pure alla Cornèr Arena, il 30enne è salito a un totale di 8 gol stagionali conditi già da 10 assist. Prima o poi meriterebbe di vestire il casco di top scorer che contende a Granlund, a testimoniare che forse non era lo straniero più atteso ma è di sicuro un elemento importante di questa squadra.

** Marco Müller: una rete e due assist contro gli Orsi, il numero 10 ha sentito decisamente il suo derby. Assieme a Connolly e Granlund è il giocatore che ha fornito più assist della squadra, a confermare la sua intelligenza nella visione di gioco.

* Alatalo e Koskinen: una connection finnica a premiare la spettacolare rete del difensore nell'overtime disputato contro il Losanna e l'altrettanto eccezionale parata del portiere a metà partita contro il Berna.

- Carr: non certo per il più che incoraggiante debutto stagionale avvenuto contro gli Orsi, ma per l'uscita poco da "squadra" avuta in settimana parlando del suo calvario riabilitativo. Si voleva togliere evidentemente qualche sassolino per il tempo perso e la sofferenza alla quale ha dovuto far fronte più del dovuto, ma a livello di comunicazione uno sgambetto che la società ha archiviato con qualche imbarazzo.

 
Condividi