Tutti davanti al coach
Tutti davanti al coach (rsi.ch)

Kaski è pronto a prendere il posto di Andersson

McSorley: "Col Kloten ottime probabilità per Schlegel, vogliamo continuare a vincere"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Ariele Mombelli

La notizia di oggi in casa Lugano è l'infortunio di Calle Andersson, che sarà assente per diverse settimane a causa di una frattura al costato con relativa lesione di un muscolo dell'addome. "Perdiamo un giocatore importante, che stava facendo molto bene - ha esordito Chris McSorley - Si tratta un ragazzo molto intelligente, che portava diversi importanti impulsi anche in fase offensiva". Il posto lascianto vacante accanto a Samuel Guerra dal figlio di Peter, tra l'altro giunto in Ticino per qualche giorno e presente in tribuna per gustarsi l'allenamento, verrà preso da Oliwer Kaski, che si è completamente ristabilito dal colpo subito contro il Losanna. "Sì, fortunatamente lui rientra e lo sostituirà in tutto e per tutto, ma con Calle in pista siamo una squadra migliore", ha detto in merito il coach.

Il derby ci ha dato fiducia, ora dobbiamo costruire

Dopo un inizio al di sotto della aspettative, i bianconeri ora vogliono cambiare definitivamente rotta nel weekend contro Kloten e Bienne, anche grazie alla fiducia guadagnata nel derby. Ancora McSorley: "Ora siamo dirottati nella giusta direzione, dobbiamo solo essere concentrati al 100% per la partita di domani per iniziare una serie positiva di risultati che ci poi ci possa portare nei posti di classifica che più ci competono". E per iniziare a macinare punti ci sarà bisogno anche di Schlegel, il portiere che verosimilmente scenderà in pista con gli Aviatori: "Sì, c'è più di una possibilità per lui, soprattutto perché Morini è infortunato e ci permetterebbe di schierare uno straniero in più in attacco".

Col Kloten vogliamo avere quattro linee forti, non vogliamo dare loro fiducia

Fatta eccezione per i due avvicendamenti citati, quello (forzato) tra Andersson e Kaski e quello (voluto) tra Koskinen e Schlegel, il Lugano si presenterà con la stessa formazione vista all'opera nel derby, con i primi tre terzetti d'attacco formati da Bennett-Granlund-Marco Müller, Patry-Thürkauf-Connolly, e Josephs-Arcobello-Fazzini. Resta da vedere quali saranno i due giocatori tra Stoffel, Vedova e Gerber che agiranno accanto ad Herburger, centro della quarta. Uno di loro fungerà da 13o attaccante.

I terzetti d'attacco: Bennett, Granlund, Marco Müller; Patry, Thürkauf, Connolly; Josephs, Arcobello, Fazzini; Stoffel, Herbuger, Vedova, Gerber.

Le coppie di difesa: Riva, Alatalo; Guerra, Kaski; Mirco Müller, Wolf; Villa, Snelmann.

I portieri: Schlegel, Fadani (Koskinen).

 

Condividi