A Kosice con il trofeo
A Kosice con il trofeo (Keystone)

L’HCAP di… "Juras" sul tetto d’Europa

Grandi momenti di sport ticinese: 29 dicembre 1998

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Piergiorgio Giambonini

Il 29 dicembre del 1998 l’Ambrì-Piotta dà il via a dodici incredibili mesi di grandi vittorie e grandissime emozioni in Patria e all’estero. Dodici mesi durante i quali i biancoblù del presidente Juri e dell’allenatore Huras (“Juras”, per gli amici…) non solo dominano la regular season e disputano la finale-derby, ma vincono anche in Europa, conquistando due Continental Cup e una Supercoppa!

Tutto inizia dunque quel 29 dicembre 1998. A Kosice, in Slovacchia, l’HCAP ha già battuto 6-4 il Düsseldorf e 5-3 i russi dell’Avangard Omsk: nell’ultima partita a capitan Gianini e compagni (orfani di coach Huras, rientrato in Canada per gravi motivi famigliari e sostituito da Cada) basta non concedere più di un gol di scarto ai padroni di casa, che in effetti si impongono solo in volata per 2-1 contro un Ambrì ridotto ormai a soli 6 difensori e 9 attaccanti, e che perde subito pure Di Pietro causa una penalità di partita.

La Continental Cup (sorta di Coppa UEFA dell’hockey) va dunque in Leventina, e lì a fine agosto rimarrà anche la Supercoppa grazie al clamoroso successo per 2-0 contro il Magnitogorsk campione russo. Poi, a fine dicembre 1999, quegli incredibili dodici mesi termineranno a Berlino con il bis in Continental Cup: 2-2 con i locali Eisbären, doppio spettacolare 7-3 agli altri russi dell’Ak Bars Kazan e agli slovacchi dello Zvolen. Semplicemente pazzesco!

Condividi