Una delle tante bolge davanti alla gabbia difesa da Mayer
Una delle tante bolge davanti alla gabbia difesa da Mayer (JustPicture)
Ambrì Piotta
5
Langnau
6
  • 5' D'Agostini
  • 6' Heim
  • 46' Dal Pian
  • 56' I.Dotti
  • 59' Kneubuehler
  • 9' Grenier
  • 22' Olofsson
  • 25' Wyss
  • 28' Erni
  • 35' Grossniklaus
  • 37' Diem
Tabellino Risultati e classifiche

L'Ambrì paga caro un brutto secondo tempo

Alla Gottardo Arena i leventinesi sono stati sconfitti 6-5 dal Langnau

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Era una partita da non sbagliare e nella quale c'erano in palio punti pesanti per l'Ambrì questa sera. Alla Gottardo Arena i leventinesi hanno però fallito l'appuntamento, venendo sconfitti 6-5 dal Langnau, dopo un secondo tempo da dimenticare nel quale hanno incassato addirittura 5 gol. Per Grassi e compagni si tratta di una battuta d'arresto pesante e che proprio non ci voleva, dato che ora i tigrotti si sono portati a -6 in graduatoria, con una partita in meno.

Viste le nuove assenze di Conz, McMillan e Trisconi, Cereda ha schierato nuovamente D'Agostini insieme a gli altri due stranieri d'attacco, mentre Cajka ha completato il blocco di Grassi e Pestoni. I leventinesi sono scesi sul ghiaccio con la giusta attitudine, e infatti al 4'09" D'Agostini, ben servito da Pestoni, ha regalato la prima gioia ai suoi sfruttando una superiorità numerica. In forma smagliante nelle ultime uscite, Heim ha messo nuovamente il suo nome sul tabellino firmando il 2-0 1'22" più tardi. Il Langnau dopo la doccia fredda si è però svegliato, riuscendo ad accorciare grazie al solito Grenier all'8'58". Sull'onda della rete i tigrotti hanno poi continuato a mettere pressione sulla porta di Ciaccio, non riuscendo però a capitalizzare. A 4' dalla prima sirena Cajka avrebbe poi messo a segno il momentaneo 3-1, se non fosse che un fischio sbagliato e troppo frettoloso di un linesman annullasse tutto.

Come capitato troppe volte nelle ultime sfide, l'Ambrì non è riuscito a dare costanza alle proprie prestazioni sull'arco dei 60'. I sopracenerini hanno infatti vissuto un vero e proprio secondo periodo da incubo, durante il quale hanno incassato ben 5 reti tra il 21'51" e il 36'18", che hanno costretto Cereda a sostituire un incolpevole Ciaccio con Müller, mandando gli ospiti in vantaggio 6-2 alla seconda sirena. Il terzo periodo è stato un vero e proprio assedio dei biancoblù, che sono riusciti a trovare la terza segnatura grazie ad un azione insistita di Pestoni - il migliore dei suoi questa sera - concretizzata dalla prima rete stagionale di Dal Pian al 45'51". I leventinesi hanno in seguito dato il la ad una rimonta quasi sensazionale, trovando la via del gol con Isacco Dotti al 55'12" e con Hietanen al 58'59", ma non riuscendo a concretizzarla.

 
 
Condividi