Trisconi contrasta Fuchs
Trisconi contrasta Fuchs (Ti-Press)
Ambrì Piotta
2
Losanna
3
  • 23' Bürgler
  • 27' Chlapik
  • 7' Fuchs
  • 15' Frick
  • 34' Kovacs
Tabellino Risultati e classifiche

L'Ambrì perde la battaglia con il Losanna

Partita molto equilibrata alla Gottardo Arena, dove a prevalere sono i vodesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si è allungata a tre, delle quali due consecutive alla Gottardo Arena, la striscia di sconfitte dell'Ambrì, battuto stasera 3-2 dal Losanna sul ghiaccio amico. Ancora una volta gli uomini di Cereda hanno lottato ma, complice anche un po' di sfortuna nel primo tempo, non sono riusciti a mettere punti in cascina. In classifica i leventinesi sono così scivolati in 13a posizione, superati proprio dai loro avversari odierni.

Per la sfida con i vodesi Cereda ha schierato Juvonen tra i pali, ha lasciato Shore in tribuna, ma ha soprattutto schierato capitan Grassi quale centro della quarta linea affiancato dalle ali Pestoni e Zwerger. Il primo tempo è stato piuttosto sfortunato per l'Ambrì: i ferri della porta losannese hanno detto due volte no ai padroni di casa, mentre la conclusione di Frick al 14'42" è sì finita anche quella sul palo, prima però di rimbalzare su Juvonen e di terminare la sua corsa in porta. È stato, quello, il raddoppio losannese, dopo che Fuchs aveva aperto le marcature al 6'31" sfruttando un disco vagante nello slot. Nel periodo centrale l'Ambrì è finalmente riuscito a battere Punnenovs (poi sostituito da Stephan, probabilmente per un infortunio), riequilibrando la situazione con Bürgler (in powerplay) e Chlapik, ma Kovacs (pure lui in superiorità numerica) ha permesso agli ospiti di giungere in vantaggio anche alla seconda pausa.

L'HCAP è tornato sul ghiaccio provando subito a spingere, ma il Losanna ha risposto con la stessa moneta, riuscendo così a non farsi schiacciare in difesa. A metà tempo, e pochi minuti dopo un contropiede in shorthand sprecato da Virtanen, Cereda ha chiamato il time out per rivitalizzare i suoi ragazzi, che erano andati un po' spegnendosi. La mossa però non ha dato frutti visto che l'Ambrì, nonostante il forcing finale e l'uscita dalla gabbia di Juvonen per lasciar posto a un giocatore di movimento in più, non è riuscito a trovare il gol del pareggio.

 
 

Legato a Sport e Musica del 29.11.2022

Condividi