Sulla panchina opposta troverà l'amico Ville Peltonen
Sulla panchina opposta troverà l'amico Ville Peltonen (Ti-Press)

"La formazione per domani è già decisa"

Kapanen ha le idee in chiaro alla vigilia del debutto in campionato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Andrea Torreggiani

A parte l'infortunato di lungo corso Giovanni Morini, Sami Kapanen può contare su tutti i suoi uomini per il debutto in campionato, domani sera alla Cornèr Arena contro il Losanna. Il nuovo coach bianconero sarà dunque subito chiamato a scegliere quale dei cinque stranieri lasciare in tribuna. "La formazione è già decisa - ha detto il finlandese - ma non l'ho ancora comunicata ai miei giocatori e non la rivelerò ai media, visto che nelle ultime ore prima del via può succedere di tutto. Da un lato non è bello dover escludere qualcuno, ma dall'altro mi fa piacere che tutti quanti i miei ragazzi stiano bene".

Siamo pronti per iniziare la nuova stagione Sami Kapanen

Nell'intensa ora di allenamento di stamattina Kapanen non ha mai schierato quelle che potrebbero essere le linee di domani, insistendo invece molto sugli esercizi in coppia e su una partitella nel lato corto della pista in due contro due e due contro tre. "Se tirate in porta avete qualche possibilità in più di segnare!", ha urlato ironicamente ad un certo punto, infastidito dal fatto che i giocatori continuassero a tirare a lato della gabbia. "Il debutto in campionato - ha spiegato l'allenatore dell'HCL- ti può mettere molta ansia addosso, soprattutto se si tratta di una partita casalinga. In queste ore dunque il compito principale dello staff tecnico è mantenere calma la squadra e far concentrare i ragazzi sulle cose piccole e semplici, affinché non pensino troppo a domani".

Al suo primo incontro in National League, Kapanen si troverà di fronte, sulla panchina opposta, Ville Peltonen. "Siamo amici da quando avevamo tre anni - ha detto il 46enne, che dell'ex bianconero è coetaneo - Oltre che un grande giocatore, Ville è un grande uomo. Sono veramente felice di affrontarlo, anche se so che sarà una sfida durissima..."

 
 
Condividi