Prosegue il momento no
Prosegue il momento no (Keystone)
Lugano
3
Zugo
5
  • 7' Bertaggia
  • 24' Postma
  • 46' Bertaggia
  • 4' McIntyre
  • 5' Schlumpf
  • 12' Lindberg
  • 37' Diaz
  • 45' Lindberg
Tabellino Risultati e classifiche

Lo Zugo acuisce la crisi del Lugano

Ottava sconfitta nelle ultime nove partite per i bianconeri, che in casa cadono per 5-3

La ventata di euforia e spensieratezza che solitamente accompagna il Black Friday non ha pervaso le volte della Cornèr Arena, dove il Lugano è andato incontro, almeno nel risultato, ad un venerdì letteralmente nero. Messi alle strette da uno Zugo per lunghi tratti padrone del gioco, Chiesa e compagni sono incappati nella settima sconfitta di un novembre oltremodo negativo, inchinandosi per 5-3 e permanendo al di sotto della fatidica linea.

Privi dello squalificato Vauclair ma con Walker al rientro dopo due mesi, i bianconeri sono andati sotto già al 3'37'', quando McIntyre, ben imbeccato dal ticinese Simion, si è presentato tutto solo al cospetto di Zurkirchen, insaccando un preciso polsino. La rete d'apertura, caduta al primo vero affondo ospite, ha destabilizzato e non poco gli uomini di Kapanen, capitolati nuovamente di lì a 52'' per mano dell'ex di turno Schlumpf. Rinfrancati dal time out prontamente chiamato dal tecnico finlandese, al 6'46'' i sottocenerini hanno ridotto le distanze con una chirurgica conclusione di Bertaggia, prima però di incassare l'ulteriore punto di Lindberg.

In apertura di secondo periodo una bordata in powerplay di Postma (al primo gol in campionato) ha ridato vigore alla manovra bianconera, ribaltando le dinamiche di un match inizialmente senza storia. Sfiorato il pareggio con un palo di Haussener, i padroni di casa si sono visti vanificare l'arrembaggio alla gabbia di Hollenstein da capitan Diaz, il cui acuto solitario in aggiramento ha prodotto il 4-2. Nella frazione conclusiva a segno ancora lo svedese degli zugani e il pimpante numero 10 luganese, che hanno fissato lo score finale.

 
 
 
Condividi