I Tori hanno ripreso il discorso da dove lo avevano lasciato
I Tori hanno ripreso il discorso da dove lo avevano lasciato (Keystone)
Zugo
4
Berna
2
  • 1' Simion
  • 8' Simion
  • 26' Klingberg
  • 50' Klingberg
  • 5' Neuenschwander
  • 36' C.Gerber
Tabellino Risultati e classifiche

Lo Zugo subito in vantaggio sul Berna

Successi casalinghi in gara-1 dei quarti anche per Friborgo e Losanna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Grande favorito di questi giochi per il titolo, lo Zugo non ha fallito l'entrata in materia, battendo il Berna in gara-1 per 4-2. I dominatori della regular season hanno impiegato soltanto 38 secondi per aprire le marcature, grazie a Dario Simion. Gli Orsi, reduci dal pre-playoff vinto contro il Davos, hanno risposto con Jan Neuenschwander al 5' per l'1-1, seguito di lì a poco dal secondo punto del ticinese Simion a 5c4. Botta e risposta anche nel periodo centrale: a Klingberg in power-play ha risposto Colin Gerber per il 3-2. Il Berna ha opposto grande resistenza e si è dimostrato un osso duro ma, anche grazie al ritrovato doppio vantaggio ancora con Klingberg, lo Zugo ha saputo condurre in porto questo primo successo.

Vittoria ben più sudata per il Losanna contro i Lions alla Vaudoise Arena. Zurigo assoluto padrone del gioco in entrata di partita e avanti nel punteggio al 9' con Hollenstein. Tanto dominio reso però vano dal pareggio di Hudon a 5c4 al 19'. Superata da poco metà gara, è arrivato anche il sorpasso del Losanna con un bello spunto di Kenins, ma la gara è rimasta aperta, e al 37' Prassl ha rimesso tutto in parità. Equilibrio che ha resistito fino al supplementare, dove è stato decisivo il top scorer Malgin. Dopo 6'32'' di overtime, il Losanna può festeggiare.

Sono bastate due reti invece al Friborgo per avere la meglio sui "cugini" del Servette. Ospiti ginevrini che nei minuti iniziali si sono fatti preferire, prima di farsi però sorprendere da Herren a un minuto dalla prima pausa. Una rete che ha dato coraggio al Friborgo, che ha poi raddoppiato, al 35', con il difensore Sutter a pochi passi da Descloux. Tardiva la reazione delle Aquile, capaci di accorciare soltanto al 59'07'' con Arnaud Montandon. La rimonta ginevrina si è fermata qui, la squadra di coach Dubé si aggiudica con merito gara-1.

 
 
 
Condividi