Uno speciale grazie a collaboratori, abbonati, sponsor e sostenitori
Uno speciale grazie a collaboratori, abbonati, sponsor e sostenitori (Keystone)

Lugano, le perdite ammontano a oltre 2 milioni

Nell'assemblea di stasera è stato anche formalizzato l'ingresso di Lichtsteiner nel CdA

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si è svolta in serata, presso il Centro Serra Fiorita Meeting di Pambio-Noranco, l’assemblea ordinaria dei soci dell'associazione Hockey Club Lugano, così come quella degli azionisti dell'Hockey Club Lugano SA. Per il presidente del CdA Vicky Mantegazza, il CEO Marco Werder e il GM Hnat Domenichelli, l'occasione propizia per tracciare un bilancio economico della passata stagione, pesantemente segnata dalle conseguenze del COVID-19.

"Grazie ai significativi sforzi profusi dai giocatori, dal management e dai collaboratori, grazie alla generosità degli abbonati, degli sponsor e dei sostenitori (senza dimenticare gli aiuti a fondo perso provenienti dalla Confederazione), l’Hockey Club Lugano SA ha potuto contenere la perdita dell'esercizio 2020-21 a 2'274'095 franchi, a fronte di ricavi operativi per 15'390’388 franchi e costi operativi per 17'768’644 franchi", si legge nel comunicato. Tale perdita straordinaria, dovuta alla pandemia, impone un risanamento del bilancio, reso possibile innanzitutto dalla rinuncia, da parte di importanti azionisti, al loro capitale.

Nel frattempo, gli azionisti hanno riconfermato sei membri uscenti del CdA con mandato annuale: Vicky Mantegazza (presidente), Andy Näser (vicepresidente), Gabriele Zanzi (vicepresidente), Claudio Broggini, Fabio Regazzi e Sascha Schlub. La new entry, già annunciata in passato, ma formalizzata solo questa sera, risponde al nome di Stephan Lichtsteiner, "eccellente ambasciatore del brand HCL".

 
Condividi