Da preparare c'è un weekend di fuoco
Da preparare c'è un weekend di fuoco (rsi.ch)

"Mi preme sapere quando Fora potrà giocare"

Cereda oltre che del capitano rischia di dover fare a meno di Zwerger, acciaccato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Luca Steens

Davanti all'Ambrì si presentano tre partite in quattro giorni, con Zurigo, Davos e Langnau, e per la squadra di Luca Cereda ben si capisce come sia stato importante ritrovare la vittoria a Zugo per arrivare con il morale rinfrancato a questi appuntamenti. Per questo trittico di incontri l'allenatore biancoblù rischia di dover fare a meno, oltre che di Michael Fora, pure di Dominic Zwerger, uscito anzitempo dall'allenamento odierno: "È in dubbio per il weekend. Oggi farà degli esami supplementari per vedere se può giocare o meno". Se non dovesse farcela toccherà a Noele Trisconi occupare il suo posto in terza linea.

Naturalmente alla Gottardo Arena il tema del giorno è stato il passaggio del capitano a Davos a partire dalla prossima stagione. Così il 40enne coach: "Sono contento che ce ci abbia comunicato in anticipo e in modo molto aperto e chiaro le sue intenzioni, dimostrando il rispetto che lui ha per il club e la società per lui. Detto questo a me preme di più sapere quando tornerà a giocare. Non abbiamo molti difensori da Nazionale, e la sua presenza sul ghiaccio è molto importante. Ha appena iniziato a pattinare, ci vorranno ancora un paio di settimane. La sua partenza non mi sorprende, noi restiamo un club formatore e dobbiamo accettare che poi i giovani partano".

Una volta che sarà andato vedremo quanto sarà difficoltosa per l'Ambrì la sua partenza Luca Cereda

Tornando al campionato e alla per certi versi sorprendente vittoria di martedì sera, il tecnico di Sementina la giudica come una reazione che "è nei valori dell'Ambrì. Nei momenti di difficoltà ci si stringe assieme e si guarda alle soluzioni. I ragazzi sono stati bravi e dobbiamo insistere, perché arrivano altri avversari molto tosti e difficili". Per quanto concerne le linee, da segnalare solo il rientro di Yannik Burren e la probabile conferma di Brendan Kozun in sovrannumero.

I terzetti d'attacco: D'Agostini, Regin, McMillan; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, Grassi, Zwerger (Trisconi); Incir, Kostner, Bianchi (Kozun, Neuenschwander). 

Le coppie di difesa: Hietanen, I. Dotti; Fohrler, Z. Dotti; Hächler, Fischer; Burren, Pezzullo.

I portieri: Ciaccio, Conz.

 
Condividi