Il ds bianconero
Il ds bianconero (Ti-Press)

"Non è una star, ma Hudacek è solido"

Domenichelli presenta il nuovo straniero del Lugano, che potrebbe non essere l'unico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Hanno bisogno di ossigeno i giocatori del Lugano, costretti a fare sempre più gli straordinari man mano che l'infermeria va riempendosi. Alatalo ha giocato una media di 23'38" a partita, Müller 22'52" e Arcobello 21'31". Poco se paragonato ai 27'38" di Tömmernes a Ginevra, ma comunque un minutaggio di tutto rispetto, tenuto conto che da un po' di tempo gli uomini di McSorley girano a soli due stranieri.

E allora ecco Libor Hudacek, pronto ad arrivare sotto le volte della Cornèr Arena a inizio settimana e forse già arruolabile venerdì per la trasferta di Langnau. "Non è una star, ma è uno straniero solido - ha spiegato Hnat Domenichelli che ha aggiunto - Faceva parte delle nostre liste insieme ad altri giocatori che però hanno trovato un one way in Nordamerica. E allora abbiamo concluso con lui".

L'infortunio è superato. Ha giocato in estate con la Slovacchia ed ha recuperato completamente Hnat Domenichelli

Il 31enne slovacco si era infortunato gravemente a Losanna la scorsa stagione, ma questa è ormai acqua passata. "Siamo in discussione anche con qualcun altro - ha poi aggiunto il ds - Ma questo giocatore non sarà disponibile prima di metà novembre e per fare un altro ingaggio abbiamo bisogno di sapere qual è la situazione di Daniel Carr".

 

Condividi