Primo anno in bianconero
Primo anno in bianconero (rsi.ch)

"Siamo in debito con i nostri tifosi"

Per Dominic Lammer e il Lugano è giunto il momento di reagire

di Andrea Torreggiani

Dal punto di vista prettamente realizzativo Dominc Lammer è il migliore tra i giocatori arrivati a Lugano la scorsa estate. Con sei reti segnate in 23 incontri l'ex attaccante dello Zugo è infatti terzo nella classifica degli scorer bianconeri, alle spalle di Luca Fazzini (11) ed Alessio Bertaggia (7). "In ogni caso non posso dire di essere contento, visto che la squadra non sta girando bene - ha confessato il 27enne - anche se segnare delle reti è importante per avere fiducia in se stessi. Io sto bene, sono felice di giocare ad hockey e cerco ogni giorno di aiutare la mia squadra".

Questa settimana è stata molto dura sia sul ghiaccio, sia fuori dal ghiaccio Dominic Lammer

Anche nello Zugo, dove ha giocato dal 2011 al 2018, Lammer ha conosciuto momenti di crisi come quelli che sta vivendo il Lugano in questo periodo. "Per uscire dalla spirale negativa - ha spiegato il numero 12 bianconero - è importante che in spogliatoio si rimanga uniti e ci si stimoli a vicenda a fare ogni giorno qualcosa per migliorare. Gli aspetti negativi vanno affrontati e discussi, ma senza mai perdere la positività".

Sappiamo che è giunto il momento di reagire, abbiamo abbastanza carattere per invertire la tendenza Dominic Lammer

È proprio contro lo Zugo che stasera il Lugano, domani invece impegnato a Rapperswil, cercherà di ripartire dopo la delusione per la sconfitta nel derby di sabato scorso. "Sappiamo che Hofmann e compagni oggi disputeranno la terza partita in quattro giorni - ha sottolineato Lammer - quindi sin dall'inizio dovremo pattinare più di loro e metterli sotto pressione. Siamo in debito con i nostri tifosi, quindi faremo di tutto per regalare loro qualcosa di speciale".

 
Condividi