Indimenticato
Indimenticato (Reuters)

Sessant'anni fa nasceva Ayrton Senna

Oggi si ricorda un campione che una curva di Imola ci ha portato via troppo presto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quella curva del circuito di Imola ce l'ha portato via troppo presto. Ayrton Senna oggi avrebbe compiuto 60 anni, ma la sorte ha voluto che la sua esistenza si chiudesse molto prima, il 1o maggio del 1994. Campione leggendario, per tre volte trionfatore del Mondiale di Formula 1 tra il 1988 e il 1991, Senna era un uomo, prima ancora di essere un pilota. Nascondendosi dietro l'apparente maschera dell'antipatico (indimenticabili in questo senso i duelli oltre ogni limite con Alain Prost), portò avanti in quasi totale segreto un'importante campagna di beneficenza a favore delle famiglie più disagiate del suo Brasile. Una vita fatta di trionfi, cocenti delusioni, ma sempre a tutta velocità, che potete rivivere nel nostro "Campioni per sempre".

I primi quarant'anni di Marit Björgen

In questo 21 marzo festeggia 40 anni anche Marit Björgen, leggenda norvegese dello sci di fondo. Nata a Trondheim nel 1980 e ritiratasi due anni fa, la campionessa scandinava - alla quale abbiamo pure dedicato un "Campioni per sempre" - vanta un palmarès da fare impallidire: con 15 medaglie olimpiche (di cui otto d'oro) è infatti l'atleta ad aver conquistato nella storia più podi e più titoli ai Giochi invernali. Se a questo aggiungiamo i 18 ori mondiali e i 4 trionfi nella Coppa del Mondo generale ci possiamo rendere conto di quanto Marit Björgen resterà irraggiungibile per chiunque per ancora molto tempo.

 
Condividi