Nuoto

“Settecolli di Roma o Europei di Belgrado? Deciderà Noè”

Massimo Meloni lascia carta bianca al suo pupillo sulla preparazione olimpica

  • 8 aprile, 08:34
  • 8 aprile, 08:34
  • SPORT
meloniponti

Mesi di preparazione cruciali

  • Keystone

Tre medaglie d’oro al collo e due primati nazionali (50m e 100m delfino), questo è il bottino ottenuto da Noè Ponti ai Campionati Svizzeri di Uster. Il suo allenatore, Massimo Meloni, ha giudicato positivamente le prove del suo pupillo: “L’obiettivo era di andare a prendere 3 record svizzeri, purtroppo quello dei 200m delfino è mancato ma comunque ha nuotato un tempo che si avvicina alla medaglia di bronzo al Mondiale di Fukuoka”. In realtà, il tempo del ticinese dista ancora 1” ma rimane un risultato confortevole.

È rimasto il record dei 200m delfino in vasca corta sfuggito a Otopeni, cercheremo di onorarlo nel miglior modo possibile sabato prossimo

Saranno mesi cruciali per il locarnese, ma quale sarà l’ultimo appuntamento importante per testare la sua forma preolimpica: Trofeo Settecolli di Roma oppure Europei di Belgrado? “Lascerò la scelta a Noè - ha risposto il coach italiano - io chiaramente non lo potrò portare preparato all’Europeo. Non voglio incidenti di percorso, a Belgrado non c’è una bella vasca e non si mangia bene. A Roma invece ha sempre nuotato bene ed è una piscina veloce, quindi ha i suoi vantaggi anche non arrivando in una condizione perfetta”.

CS Uster, l’intervista a Massimo Meloni (La Domenica Sportiva 07.04.2024)

RSI Nuoto 07.04.2024, 19:53

CS Uster, il servizio sulle gare (La Domenica Sportiva 07.04.2024)

RSI Nuoto 07.04.2024, 19:57

Correlati

Ti potrebbe interessare