Martinez si è esaltato nella serie dagli undici metri
Martinez si è esaltato nella serie dagli undici metri (Keystone)
Paesi Bassi
3 dr
Argentina
4 dr
  • 83' Weghorst
  • 90'+11 Weghorst
  • 35' Molina
  • 73' (R) Messi
Tabellino Risultati e classifiche

Ancora i rigori, Argentina in semifinale

Dopo il 2-2 al 120' i sudamericani superano i Paesi Bassi e raggiungono la Croazia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La rincorsa dell'Argentina al suo terzo titolo di campione del mondo continua a Qatar 2022 dopo un'altra serie di rigori contro i Paesi Bassi. L'Albiceleste ha raggiunto la Croazia in semifinale grazie al successo per 6-5 (2-2 al 120') al termine di una partita molto equilibrata e ruvida, in cui si è fatta agguantare dopo essersi portata sul 2-0 al 73'. Nella serie dagli undici metri, le due parate di Martinez si sono poi rivelate decisive.

Il 3-5-2 speculare proposto da Van Gaal e Scaloni ha bloccato la sfida per quasi tutti i primi 45', con una grande lotta nella parte centrale del campo e pochissimi spunti offensivi. Al 35' Messi ha allora deciso di illuminare la serata del Lusail Stadium - gremito sugli spalti di pubblico argentino - con un splendito passaggio filtrante per Molina, che con grande caparbietà ha superato Noppert per l'1-0. La reazione degli Oranje si è limitata ad un paio di calci piazzati da buona posizione che non hanno però insidiato la porta difesa da Martinez.

Gli olandesi non sono riusciti a sciogliere la propria manovra nemmeno nella ripresa, capitolando una seconda volta dopo il fallo di Dumfries su Acuna, che ha permesso a Messi di trovare, al 73' su rigore, il suo decimo gol nella storia della Coppa del Mondo. All'83' il gran colpo di testa di Weghorst, entrato per Depay cinque minuti prima, ha però rivitalizzato Van Dijk e compagni che, riversatesi in avanti, hanno agguantato un clamoroso pareggio in pieno recupero ancora con l'attaccante del Besiktas, che ha chiuso un perfetto schema su punizione dal limite. Nei supplementari solo il palo, centrato da Fernandez al 120', ha negato all'Argentina di spuntarla prima dei rigori.

 
Condividi