CT e capitano sulla stessa lunghezza d'onda
CT e capitano sulla stessa lunghezza d'onda (Keystone)

"Orgogliosi di rappresentare la Svizzera"

Yakin e Xhaka suonano la carica in vista del debutto mondiale col Camerun

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

dall'inviato in Qatar Silvio Reclari

Finalmente domani tocca anche a noi! In casa rossocrociata sembrano però regnare calma e tranquillità ad immagine di Murat Yakin, apparso decisamente rilassato e a suo agio nella conferenza stampa prepartita malgrado per lui quello col Camerun sarà un esordio assoluto a un Mondiale. "Abbiamo avuto una lunga preparazione - ha spiegato il commissario tecnico elvetico - Sommer? Sono tutti sani, motivati e pronti per giocare. Siamo davvero orgogliosi di poter rappresentare la Svizzera in un Mondiale".

A tenere banco dopo l'amichevole con il Ghana è l'assetto difensivo che la Svizzera adotterà nella sua gara d'esordio, ma Yakin non si è sbilanciato più di tanto mischiando le carte: "I giocatori ovviamente sanno con che sistema giocheremo. La squadra ha dimostrato di essere molto flessibile e di poter fare bene sia con la difesa a 3 che a 4. Più che altro sarà fondamentale riuscire a mantenere alta l'intensità".

Spero che domani giocheremo con la stessa intensità con cui mi hai posto questa domanda Murat Yakin a Nicolò Casolini

Per capitan Granit Xhaka sarà invece il terzo Mondiale. "Ogni grande torneo è diverso - ha dichiarato il centrocampista dell'Arsenal - la prima volta (in Brasile nel 2014, ndr) ero molto giovane, ora a 30 anni sono tra i più vecchi in squadra. Una squadra giovane che ha bisogno di essere guidata. Ma ci siamo preparati bene e siamo pronti per andare a prenderci i primi 3 punti".

Sarà il primo Mondiale da capitano... sarà speciale Granit Xhaka

Legato a Rete Uno Sport 23.11.2022, 18h30

Condividi