Murat Yakin nel dopopartita
Murat Yakin nel dopopartita (rsi.ch)

"Puniti da una grande giocata"

C'è dell'amaro in casa rossocrociata e la consapevolezza di avere il destino in mano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C'è un po' di amaro in bocca in casa Svizzera dopo la sconfitta con il Brasile. Quando sembrava profilarsi un confortevole 0-0, un'invenzione verdeoro ha scompaginato le carte impedendo a Yakin di correre ai ripari. "C'erano due assenze importanti, per questo era difficile fare dei cambi offensivi - ha spiegato il mister - È succeso quello che è successo e nel finale c'era poco tempo per cambiare qualcosa e cercare di raddrizzare la partita".

La situazione di Shaqiri va osservata nei prossimi giorni. È chiaro che è mancato qualcosa in fase offensiva Murat Yakin

"Abbiamo giocato in modo compatto per quasi tutta la partita - ha analizzato poi il 48enne - Abbiamo difeso bene e solo una giocata intelligente ci ha punito. Sarebbe stato difficile osare di più".

"Il gol ha fatto molto male, soprattutto dopo aver sofferto insieme per 85' - ha poi spiegato Remo Freuler - Va detto che la loro giocata era qualcosa di speciale. Forse avremmo potuto rischiare di più, ma anche loro hanno giocato con ritmi bassi. Adesso conta l'ultima partita, nella quale abbiamo tutto nelle nostre mani".

 
 
Condividi