Caro Leo, ti scrivo

Una serata omaggio in ricordo di Leandro Manfrini: lunedì 15 gennaio, 20:30, Studio 2 RSI Lugano-Besso

Nell’ambito delle iniziative per i 60 anni della TSI non poteva mancare un doveroso omaggio ad uno dei volti e delle personalità più amate dal pubblico della Svizzera italiana.

Ecco allora, in collaborazione con l’Associazione Gli Amici di Tiziano Terzani e Leo Manfrini, un appuntamento da non perdere e aperto a tutti. Una serata, condotta da Barbara Wezel e prodotta da Daniela Tami, in cui Leo – come era affettuosamente chiamato – verrà ricordato con testimonianze affidate a ospiti che lo hanno conosciuto e frequentato, ma anche con spezzoni di alcuni dei suoi programmi più noti, che spaziavano dall’informazione all’approfondimento all’intrattenimento, a testimonianza della sua poliedrica duttilità.

Giornalista, viaggiatore, regista e documentarista, conduttore televisivo, scrittore:

Leandro ha avuto una vita straordinariamente ricca. Scomparso il 14 gennaio 2016 a 83 anni, Leo era nato a Ponte Cremenaga, nel Malcantone, l’11 marzo del 1932. Dopo studi a Zurigo, Neuchâtel e Milano e le prime esperienze nella carta stampata, era approdato all’allora RTSI nel 1967. Responsabile dal 1970 al 1984 delle testate e degli approfondimenti internazionali, aveva diretto rubriche che hanno lasciato il segno nella storia della nostra Televisione – da 360 a Video 15 a Reporter – e realizzato in prima persona reportages dai fronti più caldi del pianeta: tra tutti, quelli sulla guerra del Vietnam. Dal 1984 al 1987 era stato a capo del Dipartimento Informazione. Molti lo ricordano anche per il suo programma più popolare, nei primissimi anni Novanta: il gioco Menabò. Durante la sua carriera ha girato un centinaio di documentari e film in decine di Paesi, specialmente in Asia e in Sudamerica. Il suo titolo più importante è Desencuentros, dedicato alla figura di Mosè Bertoni. Nel 2002, insieme a Willy Baggi, dedica a uno dei suoi più grandi amici il film Tiziano Terzani - Il kamikaze della pace.

Per partecipare occorre prenotarsi scrivendo una email a eventi@rsi.ch sino ad esaurimento dei posti.

L’intera serata verrà poi trasmessa su RSI LA 2 martedì 6 febbraio 2018 alle ore 21.00.