Bando di concorso

RSI e RTS insieme alla ricerca di opere audiovisive originali

Pubblicato il bando di concorso promosso dall’associazione De la scène à l’écran. Un’inedita collaborazione per un inedito obiettivo: identificare e produrre in lingua italiana due progetti di trasposizione audiovisiva di opere teatrali.

  • 1 December 2023, 14:12
Teatro
  • iStock

L’associazione De la scène à l’écran – che incoraggia e sostiene la produzione e la diffusione di opere audiovisive originali e di cui fanno parte la SSR, la Società Svizzera degli Autori, la fondazione culturale SUISSIMAGE e l’Associazione Romanda della produzione Audiovisiva – con RSI e RTS lancia il primo bando di concorso per la produzione di un progetto audiovisivo nel 2024 e uno nel 2025 in lingua italiana da diffondere attraverso l’offerta della RSI.

Il Fondo De la scène à l’écran, che giunge alla quinta edizione nella Svizzera romanda e si apre per la prima volta alla lingua italiana, sostiene progetti audiovisivi che, partendo dalle riprese degli spettacoli dal vivo di teatro, danza, musical, marionette, mimo, magia, circo o performance, integrano un valore artistico aggiunto a livello di produzione, di linguaggio audiovisivo, di costruzione narrativa e che possono quindi essere considerati vere e proprie trasposizioni, non semplici registrazioni.

Vanni Bianconi, responsabile Cultura RSI - “Questa collaborazione con RTS e con l’associazione De la scène à l’écran rappresenta un’opportunità unica per le artiste e gli artisti della Svizzera italiana: il nostro territorio è ricco di creatività e proposte culturali che meritano di essere valorizzate e diffuse. È un progetto bellissimo, che permette – attraverso l’incontro artistico tra le registe e i registi audiovisivi e quelli teatrali, che collaborano per dare al contenuto scenico una nuova forma audiovisiva - di dare alla trasposizione di una opera teatrale una nuova sintassi, una sua identità e una propria autorialità.”

Tutti i dettagli nel bando correlato.

Ti potrebbe interessare