Jules Bonnot
Jules Bonnot (Wikipedia)

La belle epoque della Banda Bonnot

di Giangilberto Monti, regia di Claudio Laiso

DOMENICA IN SCENA
Domenica 2 agosto 2015 alle 17:35

La belle époque della Banda Bonnot
originale radiofonico liberamente tratto da Boris Vian 
Prod. RSI 2004

Rete Due propone l’ascolto della produzione vincitrice del Prix Suisse 2004: La belle époque della Banda Bonnot la radiocommedia musicale inedita, pensata e scritta da Boris Vian, riproposta a 50 dalla scomparsa del suo autore. Nel 1954 Boris Vian scrive diciannove canzoni per una pièce teatrale di Henri-François Rey sulla vita del bandito anarchico Jules Bonnot, vissuto in Francia a cavallo del Novecento. Ma buona parte degli spartiti si perdono, il copione originale pure. Vi è un recupero nel 1975 da parte di Louis Bessières (fisarmonicista, amico di Vian,), e Jacques Canetti (Editions Canetti) ma le canzoni nel CD non seguono i testi originali e se ne perde la successione.

Il lavoro proposto da Giangilberto Monti alla Rete Due è stato quello di recuperare le diciannove canzoni seguendo l'ordine originale di Boris Vian, adattarle in italiano, musicare le canzoni ancora incompiute e mettere in scena il racconto ricostruendo la storia attraverso documenti dell'epoca.

Il regista teatrale Claudio Laiso e la regista musicale Lara Persia hanno dato una dimensione radiofonica alla commedia musicale nella quale musica e narrazione si fondono completandosi.

Ora in onda La Recensione In onda dalle 16:00
Brani Brani in onda Take five - Dave Brubeck Ore 13:55