(iStock)

Papageno

E le alre storie del Flauto magico - di Flavio Stroppini

DOMENICA IN SCENA
Domenica 05 agosto 2018 alle 17:35

 

Radiodramma tratto dal lavoro“Le altre storie del Flauto magico”

.... "Sapete, cade il muro di Berlino, le mele mature cadono, cadono le foglie, la pioggia, la neve. Ognuno a modo suo cade. C’è chi precipita e chi plana. Però si cade. Cade il mondo sapete? A una velocità incredibile. La terra è in caduta perenne, come potremmo non cadere noi? Poi c’è chi è preparato all’impatto e chi no. A qualcuno nemmeno gliene importa. C’è una differenza però tra la neve, la pioggia, le foglie, i muri… noi esseri umani abbiamo un vantaggio. Noi possiamo rialzarci."........

Realizzato dagli studenti del terzo anno di “Lavoro sociale” della Scuola Universitaria professionale della Svizzera Italiana e musicato dagli studenti del Conservatorio della Svizzera Italiana in collaborazione con il Club Andromeda Perseo di Bellinzona, Il Club ’74 di Mendrisio e il Centro di Bassa Soglia di Ingrado.

Con: Marco Cortesi, Camilla Parini, Margherita Coldesina, Matteo Carassini e Massimiliano Zampetti 

Le musiche del Flauto Magico sono state  eseguite da Mine Aksoy, Isabella Barberis, Lia Bardelli, Juan Manuel Bernal Jimenez, Gigliola Di Grazia, Claudia Alvarez Fenrandez, Selina Hanser, Kasumi Higurashi, Gianmarco Leuzzi, Chiara Ritoni, Ulisse Roccasalva, Valerio Scacchi e Edoardo Silvi.

Preparati da Nadir Vassena e Fabrizio Rosso

Registrazione e mix musica Lara Persia
Registrazione ed editing in olofonia Yuri Ruspini
Produzione Francesca Giorzi

Si ringraziano gli studenti Mjelma Shehu, Simone Pedrazzini, Giuseppe Allevato, Nicole Calderari, Simone Cattaneo, Marta Gubitosa, Sina Ingazitto, Diana Maffeis, Malin Milini, Monica Scricciolo, Karolina Sokala e il Professor Lorenzo Pezzoli per avere invitato Rete Due a collaborare in questa importante esperienza. 

Gli studenti del terzo anno di “Lavoro Sociale” della Scuola Universitaria della Svizzera Italiana con gli studenti del Conservatorio hanno costruito e messo in scena, a fine 2017, delle storie che incontrano sofferenza, disagio e la solitudine; ma anche il riscatto e la ricerca di un nuovo equilibrio. Questo lavoro, legato al Flauto magico di Mozart e realizzato a partire da interviste a persone che hanno scelto di condividere il loro percorso accidentato, è alla base del radiodramma “Papageno. E le altre storie del flauto magico”. Quell’esperienza così particolare che gli studenti, e tutti quelli che la hanno condivisa, hanno vissuto è al centro di una messinscena radiofonica che è stata realizzata unendo i diversi punti di vista che si sono incontrati in una realtà straordinariamente umana. Ne è uscita una storia che rappresenta tutti quelli che cadono. 

Ogni centesimo conta

Seguici con