(Archivi AARDT, FondoTentori Klein)

Profili d'archivi di donne riunite

di Sara Flaadt Camponovo

DOMENICA IN SCENA
Da domenica 02 a domenica 30 settembre alle ore 17:35

In collaborazione con l'Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino

02.09.18 Ines Bolla.  Lavoratrici ticinesi in gara a Berna

 

Siamo agli inizi del Novecento. In Ticino le donne iniziano a rivendicare il diritto di voto. E una delle attrici della storia dell’emancipazione femminile è Ines Bolla. Insegna a Lugano. L’educazione secondo lei è uno strumento di mancipazione per le donne. La sua storia ce la racconta una narratrice, Ketty Fusco, intervistata da un giovane, Igor Horvat.

Con loro, riscopriamo la storia delle donne e di quella di Ines, interpretata da Adele Pellegatta. La sentiamo insegnare,  dare consigli alle sue allieve, dialogare con Nina Antonini Maraini, Angelina Pedrotta e molte altre. La sentiamo organizzare l’esposizione nazionale dei lavori femminili del 1928. Sentiamo loro, quelle donne che non avevano voce.

Ketty Fusco (RSI)

 

09.09.18 Polia Rusca. Lotta al fronte, ma è solo l'inizio

 

È la storia delle donne in Ticino, ma è anche la storia di un medico al fronte. È arrivata dalla Russia, Polia Rusca fatta rivivere da Elda Olivieri. Oftalmologa dal fronte durante la prima Guerra mondiale, è diventata madre di famiglia, ha lavorato, è stata attiva nella Croce Rossa, ha lavorato e ha lottato per l’emancipazione femminile. La sua storia la racconta una narratrice, Ketty Fusco, che con l’aiuto di Igor Horvat, il giovane intervistatore, ci riporta dal fronte, alla creazione dei primi ambulatori, agli incontri con le giovani volontarie del Servizio Complementare Femminile. Attive, a volte dubbiose, Polia, Laura Solari, Luisa Rovelli e molte altre, sono donne in cerca di uno spazio per sé nella società.

Polia Rusca (Rivista La Croix- Rouge)

 

16.09.18 Annina Volonterio. Nero su bianco per non dimenticare

 

Annina Volonterio, nata nel 1888 a Locarno. Lisa Mazzotti ci permette di ascoltare lei che è una delle prime ad avere ottenuto un dottorato in letteratura italiana all’università di Friborgo. Vive a Locarno scrive racconti per bambini, biografie di donne svizzere, articoli, crea una casa per anziani per donne sole. La narratrice, Ketty Fusco, spinta dall’intervistatore Igor Horvat ce la racconta credente. La percepiamo come una figura sola, ma sempre estremamente attenta, critica nei confronti della società a lei contemporanea e attiva per l’emancipazione femminile. 

 

23.08.18 Georgette Tentori Klein. Scolpendo la sua vita

 

Casa Sharedo a Morcote l’ha progettata lei. Si chiama Georgette Klein, a cui da voce Jasmin Mattei. È arrivata in Ticino da Zurigo nel 1933. È un' intellettuale, un’artista, una compagna riflessiva. Ketty Fusco, la narratrice, con il giovane Claudio (Igor Horvat), ci racconta dei suoi incontri con le attiviste ticinesi. Sentiamo Georgette confidarsi con la sorella Marcelle, la sentiamo discutere con il marito Luigi, la sentiamo far ridere i bambini. La sentiamo e vediamo le sue sculture, le marionette, ma sentiamo anche i suoi silenzi che ci fanno rivivere l’isolamento e a tratti la melanconia di una donna, forse anacronisticamente emancipata nel suo modo di vivere.

Georgette Tentori Klein (Archivi AARDT, FondoTentori Klein)

 

30.09.18 Emma Degoli. Associate siam più forti

 

Nata nel 1912, Emma Degoli, interpretata da Margherita Coldesina, ci accompagna dalle prime rivendicazioni femminili, alla creazione dell’Associazione delle consumatrici e dei consumatori, alla seconda Esposizione dei Lavori Femminili del 1958 e oltre. Accanto a lei, la narratrice Ketty Fusco, con il curioso Claudio (Igor Horvat), ci fa rivivere la creazione della residenza Emmy per persone anziane, gli scambi con Iva Cantoreggi, Alma Bacciarini, Maria Luisa Albrizzi e le altre. E con tutte loro riviviamo la commozione di Elda Marazzi quando nel 1969 le donne ticinesi ottengono finalmente il diritto di voto. Non è ancora la Svizzera intera, ma è un inizio.

 

Emma Degoli (Archivi AARDT, Fondo Residenza Emmy)

Svizzera-Qatar

Seguici con