Lancio dei satelliti Starlink (Keystone)

A riveder le stelle?

di Marco Pagani

Il progetto Starlink, dell’imprenditore Elon Musk, prevede di fornire banda larga su tutta la superficie della terra attraverso una fitta rete di satelliti in orbita bassa. Parliamo di un totale di 12mila satelliti, mentre in futuro il numero potrebbe arrivare a 30’000. Non si tratta di fantascienza ma di realtà, visto che i lanci proseguono a ritmo serrato (ciascun lancio porta in orbita 60 satelliti), e in orbita ce ne sono già circa 1’400.

Accanto agli indubbi vantaggi di questa tecnologia ci sono però anche dei lati negativi: un traffico orbitale sempre più intenso (tra rifiuti spaziali, satelliti, frammenti di ogni tipo si calcola che intorno alla terra orbitino oggi circa 20mila oggetti) aumenta infatti notevolmente il rischio di collisioni. E poi c’è la questione della ricerca astronomica, compromessa dalla presenza di un così grande numero di oggetti in movimento nel cielo.

Facciamo il punto sull’argomento con l’aiuto di Michèle Lavagna, docente in meccanica del volo del Politecnico di Milano, responsabile del corso di progettazione di sistemi spaziali, e con Patrizia Caraveo, astronoma di fama mondiale e dirigente di Ricerca dell’Istituto italiano di Astrofisica, autrice del recentissimo "Il cielo è di tutti", (ed. Dedalo), dedicato proprio a questo argomento.

Ora in onda Agenda In onda dalle 7:20
Brani Brani in onda Nagasaki - Rickie Lee Jones Ore 7:27