(iStock )

Adriana Albini: una scienziata impertinente

di Sonja Riva

Adriana Albini si occupa di ricerca oncologica, in particolare di microambiente tumorale e di prevenzione farmacologica di malattie complesse. È una delle scienziate italiane più note a livello mondiale nel campo della ricerca sul cancro. È anche docente all’Università Bicocca di Milano, a capo del Laboratorio di Biologia vascolare dell’Ircss MultiMedica e direttrice scientifica della Fondazione MultiMedica Onlus. È la prima italiana eletta nel Board of Directors dell'American Association for Cancer Research", una delle associazioni oncologiche più antiche e prestigiose al mondo. Considera fondamentale nel suo lavoro di scienziata comunicare l’importanza della ricerca e l’investire nella conoscenza. È molto attiva nel promuovere il ruolo delle donne nel mondo scientifico, Presiede infatti il club Top Italian Women Scientists. È un vulcano di idee, schietta, ama lo sport, in particolare la scherma, e ha vinto il bronzo alla Coppa del mondo dei veterani 2018 e l'argento alla competizione europea di scherma dei veterani 2015.

Brani Brani in onda Allegro (Die erste Quelle der Moldau, Die zweite Quelle, Wald, Jagd) - L'istess - Ferenc Fricsay; DIR Ore 14:04