Attriti nel nano-mondo

Una sfida molecolare fra Svizzera e Italia - di Fabio Meliciani e Clara Caverzasio Tanzi

L’attrito è un tema vecchio come il mondo, noto già agli antichi egizi, che lubrificavano i grandi blocchi di pietra per trasportarli nella costruzione delle piramidi. E nel corso dei secoli illustri scienziati hanno dedicato pagine importanti allo studio di questo fenomeno senza il quale il mondo non sarebbe quello che conosciamo: da Eulero a Leonardo da Vinci, da Coulomb ai fisici teorici dei giorni nostri, come il prof. Erio Tosatti docente di fisica alla SISSA (Scuola internazionale di studi superiori avanzati) di Trieste, fra i maggiori studiosi al mondo di attrito, il quale studia il fenomeno alle scale nanoscopiche, cioè a livello molecolare. Recentemente l’équipe da lui diretta ha ideato un modo per controllare l'attrito nel mondo dell'infinitamente piccolo. Sono cioè riusciti a creare un vero e proprio freno o acceleratore da usare nel nanomondo. Un risultato di grande importanza se si pensa che con l'esplosione delle nanotecnologie e la corsa alla miniaturizzazione dei componenti high-tech, la capacità di controllare i complessi meccanismi di attrito, di usura e adesione fra corpi e ingranaggi piccolissimi rappresenta oggi una sfida scientifica e ingegneristica sempre più urgente. Una sfida portata avanti in collaborazione con il laboratorio di fisica sperimentale di Basilea e con l’Empa (Swiss federal laboratories for materials science and technology) di Dübendorf. Come scopriremo nel Giardino di domenica 15 gennaio.


OSPITI
Erio Tosatti, Prof. presso la Scuola internazionale di studi superiori avanzati (SISSA) di Trieste, docente di Fisica della materia condensata, premiato con la medaglia Tate dall’American Institute of Physics. È socio corrispondente dell’Accademia nazionale dei lincei e membro della National Academy of Sciences.
Andrea Benassi, PhD, fisico teorico, ricercatore presso la Scuola internazionale di studi superiori avanzati (SISSA) di Trieste
Daniele Passerone, PhD, fisico teorico, group leader presso i laboratori nanotech@surfaces del Swiss federal laboratories for materials science and technology (EMPA) di Duebendorf
 
Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Wooden - Josh Berman Trio Ore 2:36