"Musica per violino e pianoforte" di Alexander Fyòdorovich Goedicke, Brilliant classics

di Anna Menichetti

Alexander Fyòdorovich Goedicke (1877-1957), cugino del grande Nikolai Medtner, interessantissimo pianista e compositore moscovita oscurato nell’èra sovietica, fu un appassionato interprete delle opere di J.S. Bach per organo, del quale incise molte opere. Fu allievo di Anatolij Arenskij, dal quale sicuramente apprese la grazia e la sensibilità melodica oltre che l’ottima base compositiva. Pur essendo talentuosissimo come organista fu, in particolare, come pianista che ebbe notorietà vincendo il terzo premio al Concorso Rubinstein nel 1900, sia come interprete che come compositore. La sua attività fu soprattutto di docenza in Conservatorio: ricordato come uomo delicato e di grande dolcezza, non fu supportato da adeguata considerazione e rimase in ombra anche dopo la morte di Stalin. Oggi, la sua poetica sincera e piena di respiro musicale che mescola tradizione russa e mitteleuropea, riappare nuovamente alla ribalta in questa eccellente incisione – prima registrazione mondiale delle opere complete per pianoforte e violino – di Francesco Parrino e Michele Petrella.