L’incredibile storia di un uomo normale: Pasquale Buzzelli

di Roberto Antonini

®

Ogni tragedia ha i suoi eroi, i suoi misteri, e a volte i suoi miracoli. Per il protagonista di questa puntata di “Laser”, vent’anni dopo gli attentati terroristici dell’11 settembre, la sua vicenda non ha spiegazioni, se non, per l’appunto, quella che ricorre al termine “miracolo”. Impiegato della Port Authority di New York, Pasquale Buzzelli si era recato quell’11 settembre 2001, nel suo ufficio situato al 64.mo piano della torre nord del World Trade Center. Non riuscì a uscire dalla torre: in effetti quando il grattacielo crollò con le sue 600 mila tonnellate di macerie, lui con i suoi colleghi si trovava nella tromba delle scale al 18esimo piano. Pasquale Buzzelli ricorda ancora tutto: la caduta, la consapevolezza di essere morto, i primi soccorsi. Lui e la sua collega Gesele, sono le uniche persone che si trovavano nei piani superiori delle torri scampati alla tragedia che fece quasi 3000 morti. Dieci anni fa Buzzelli aveva raccontato a Roberto Antonini la sua incredibile giornata, aveva confidato paure, incubi, speranze. Una testimonianza ancora attuale.

Prima emissione giovedì 8 settembre 2011