"Spillover" di David Quammen, Adelphi (dettaglio copertina) (adelphi.it)

Spillover: il salto di specie

Incontro con David Quammen, di Roberto Antonini

La pandemia lo ha catapultato in vetta alle classifiche e ora è un bestseller mondiale. "The Spillover", pubblicato nel 2012 è diventato un libro di divulgazione per molti versi imprescindibile. Si tratta di un’inchiesta, durata ben 6 anni, al seguito degli scienziati "cacciatori di virus". David Quammen trasse 8 anni fa delle conclusioni che oggi sembrano profetiche, ma che rispondono semplicemente alla logica induttiva: da quello che poté constatare, il disastro era nell’aria. Ci raccontò che il Big One, la pandemia globale, era solo una questione di tempo, che sarebbe verosimilmente nata in un wet market del sud della Cina in seguito a una contaminazione proveniente da un tipo di pipistrello presente nelle aree della provincia dello Yunnan. E che con la globalizzazione l’epidemia sarebbe divenuta presto una pandemia mondiale. 8 anni più tardi tutto questo è realtà. David Quammen è specialista delle zoonosi, i virus provenienti dagli animali in questo caso selvatici: zoonosi furono ad esempio sia l’ebola, sia la peste bubbonica del medioevo o l’influenza spagnola di 100 anni fa. Stando a questo studioso americano il degrado ambientale favorisce il moltiplicarsi dei virus: la distruzione degli ecosistemi sembra avere tra le sue conseguenze la sempre più frequente comparsa di patogeni in ambiti più vasti di quelli originari perché un  parassita (virus, fungo, batterio ecc..) disturbato nella sua quotidianità ha due possibilità: trovare una nuova casa, un nuovo tipo di casa, o estinguersi. Ecco la logica darwiniana dello “spillover” a cui il mondo intero è oggi confrontato.

Libri presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario ticinese (Sbt)

Quammen, David. Spillover : l'evoluzione delle pandemie. Adelphi, 2017 

(iStock)

 

Ora in onda Agenda In onda dalle 7:20
Brani Brani in onda Tamp 'em up solid - Ry Cooder Ore 7:24