L’architettura degli aiuti

di Raffaella Barazzoni e Alessandro Bertellotti

Obbiettivi, efficacia, modalità: sono tre concetti fondamentali attorno a cui si snoda l’aiuto allo sviluppo. Con lo 0,5% del PIL, la Svizzera si piazza a metà classifica dei paesi europei più generosi nel destinare mezzi finanziari alla cooperazione internazionale, classifica alla cui testa troviamo l’area del Nord. Come altre realtà, anche quella legata all’aiuto allo sviluppo si è fatta molto complessa e richiede risposte globali. Fra gli aspetti più importanti vi è la frammentazione dei canali d’aiuto e la necessità di ripensare gli interventi alla luce di evoluzioni importanti come la globalizzazione. Come è stato osservato in occasione di un simposio, a Lugano, dedicato al ruolo della cooperazione internazionale, in gioco ci sono questioni di politica multilaterale, di economia e innovazione. Il trasferimento di risorse finanziarie verso i paesi più poveri non risponde più a modelli ormai superati, e rimane al centro di importanti dibattiti. Noi parliamo in questa puntata di Moby Dick con, Lavinia Sommaruga direttrice di Alliance Sud Lugano, Dorothy Prezza segretaria generale della Fosit, la Federazione delle ONG della Svizzera Italiana, e Mirko Gilardi volontario in Chad.

Ora in onda Tenera è la notte - "Helix" In onda dalle 0:00
Brani Brani in onda Ase Ton Paliokosmo Na Lei - Arleta Ore 0:05