Orchestra Sinfonica di Milano
Musicalbox

Festival Mahler

La Nona, i 30 anni e un successo nel nome di Mahler

  • Keystone
  • 6.12.2023
  • 25 min
Disponibile su
Scarica
  • Musica
  • Arte e spettacoli
Di: Luisa Sclocchis

È la sera del 13 novembre: ultima delle date previste dal ricco cartellone del Festival Mahler. Non una data a caso. Bensì la data che segna esattamente i trent’anni di attività dell’Orchestra Sinfonica di Milano. A rendere ancor più solenne questo traguardo l’esecuzione della monumentale Sinfonia n. 9 in re maggiore di Gustav Mahler diretta dal direttore emerito Claus Peter Flor. Ma, facciamo un balzo indietro nel tempo, fino agli albori, il 13 novembre 1993 è la data in cui tutto ebbe inizio: in cui, al Conservatorio di Milano, si esibisce per la prima volta la compagine orchestrale oggi di casa all’Auditorium di Milano. La Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi festeggia il trentesimo anno di attività, quindi, coronando un sogno chiamato Festival Mahler. Iniziativa costruita in collaborazione con le grandi istituzioni sinfoniche italiane, coinvolte per rendere gloria al compositore forse più emblematico per la Fondazione. Ci troviamo quindi proprio all’Auditorium di Milano in occasione della serata conclusiva del Festival Mahler, con noi a tracciare i bilanci di questa fortunata, quanto ambiziosa intrapresa, Ruben Jais, alla data dell’intervista ancora direttore generale e artistico dell’Orchestra Sinfonica di Milano (oggi - fresco di nomina - riveste il ruolo di Sovrintendente della Fondazione Arturo Toscanini di Parma), e Ambra Redaelli, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi.

Scopri la serie