Nella foto Mario Caccia e Franco Cerri (Stefano Galvani)

La scomparsa di Franco Cerri

Un ricordo di Maurizio Franco, di Davide Fersini

Si è spento all’età di 95 anni il chitarrista Franco Cerri, uno tra i più noti e autorevoli esponenti italiani del suo strumento nel campo del jazz. Nonostante una formazione da autodidatta, nel 1950 aveva già suonato con Bruno Martino e, immediatamente dopo con Renato Carosone, Nicola Arigliano, Peter Van Wood e Johnny Dorelli. L’occasione della vita gli si presentò, però, nel 1954, quando entrò nell’orchestra di Gorni Kramer. Nel 1980 formò un duo con il pianista Enrico Intra, con il quale fondò nella sua città natale la Civica scuola di jazz. Nel corso degli anni, alla carriera da solista nei circuiti jazz ha affiancato collaborazioni con Mina, Roberto Vecchioni, Django Reinhardt, Chet Baker, Gerry Mulligan, Billie Holiday, Stéphane Grappelli, Lee Konitz, Dizzy Gillespie, Tullio De Piscopo, Pino Presti, Jean Luc Ponty e molti altri. Lascia un’eredità discografica di ben 35 album in studio.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda If I Had You - Jim Snidero Ore 2:06