Architetto al lavoro
Voci dipinte

Cité Radieuse: i primi 70 anni

di Anna Pianezzola

  • iStock
  • 23.10.2022
  • 1 h e 4 min
Disponibile su
Scarica
  • Arte e spettacoli
  • Scienze umane e sociali

Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2016, la Cité Radieuse di Le Corbusier a Marsiglia, seppur considerata a più riprese un esempio di utopia urbana, non è stata risparmiata anche da forti critiche. Destinata a esercitare notevole influenza su scala mondiale, in concomitanza con il “traguardo” dei settant’anni dall’apertura - che cade proprio in questi giorni- “Voci dipinte” ritorna sull’origine del progetto del grande architetto, urbanista, pittore e geniale pensatore svizzero. Ma da quel fulgido esempio scaturito dalla fusione del ventaglio delle arti (dall’ architettura all’ urbanistica, alla pittura, all’arredamento), arriveremo anche a parlare dell’attualità del costruire edifici d’abitazione in Svizzera. Dialogando con Francesco Dal Co, storico dell’architettura e con l’architetto Ruggero Tropeano, fra i primi studiosi della Cité Radieuse, già architetto della città di Zurigo.

Scopri la serie

Correlati