Il Paganini del contrabbasso

di Giuseppe Clericetti, Giovanni Conti e Davide Fersini

Nasceva esattamente duecento anni fa Giovanni Bottesini, grandissimo virtuoso del contrabbasso, che per primo ebbe il merito di dare al proprio strumento una dignità solistica mai sognata prima e forse mai più raggiunta. Ma Bottesini fu anche un illustrissimo direttore d’orchestra – ammiratissimo da Verdi, che lo volle alla prima di Aida al Cairo – e un compositore prolifico sia di musica strumentale sia, inaspettatamente, di ben otto opere liriche. A "Voi che sapete", tratteggiamo la figura dell’illustre musicista con Aldo Salvagno, autore di una monumentale monografia su Bottesini, Francesco Donati, presidente dell’Associazione Bottesini e Enrico Fagone, primo contrabbasso dell’OSI.