Gustav Mahler Jugendorchester
Voi che sapete...

La Gustav Mahler Jugendorchester

Un’orchestra paneuropea in tempo di guerra

  • 28.11.2023
  • 32 min
Disponibile su
Scarica
  • Musica
Di:Barbara Tartari

In un momento storico in cui l’idea stessa di Europa si indebolisce su più fronti, si staglia ancor più, come una preziosa stella nel firmamento, l’Orchestra Giovanile Gustav Mahler.

La particolarità di questa orchestra è che, diversamente dalla European Union Youth Orchestra, per esempio, prende i suoi membri da ogni nazione considerata “culturalmente” Europa.

I suoi membri provengono quindi anche da Russia, Ucraina, Israele, oltre che Inghilterra post-Brexit e, pur essendo anche sostenuta dall’Unione Europea, non ne è soggetta alle politiche.

La GMJO, infatti, è l’unica orchestra giovanile internazionale che è artisticamente e amministrativamente indipendente dal coinvolgimento di imprese pubbliche, istituzionali o private e si impegna esclusivamente a sviluppare la prossima generazione di musicisti. La sua attività è di beneficenza e non ha scopo di lucro.

Il progetto è nato nei tardi anni ’80 con l’obiettivo di superare la barriera tra paesi europei (intesi come Comunità Europea) e blocco sovietico.

Parleremo di questa particolare realtà con Alexander Meraviglia-Crivelli, direttore artistico e amministratore delegato della Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO) di Vienna e con Alessandro Tommasi, musicista, direttore artistico, critico e giornalista, nonché Tour Manager della GMJO, al microfono di Barbara Tartari.

Scopri la serie