Sting, è l'ora dei settanta

di Claudio Farinone e Giovanni Conti

Diciassette Grammy Awards, una carriera di popstar, dapprima con i Police, poi in solitaria, affiancato dai migliori musicisti del mondo; perfezione tecnica, vocalità unica e affascinante, apertura ai mondi musicali più diversi. Infine, un nuovo disco in uscita - il prossimo 19 novembre. Domani l'artista di Newcastle compie settant'anni. In occasione del 70° compleanno sarà in onda su molte emittenti in tutto il mondo il nuovo singolo “If It’s Love” che anticipa il nuovo album di inediti “The Bridge” che mette in mostra la sua prolifica e varia abilità cantautorale.

Il nuovo prodotto discografico è stato scritto durante la pandemia e vuole essere una riflessione personale sulla perdita, separazione, interruzione, confinamento, tumulto sociale e politico. L’album esplora una moltitudine di concetti e temi, rappresenta quel legame duraturo ed in costante evoluzione tra idee, culture, continenti, ma sempre con uno sguardo al passato. L’artista si è trovato infatti a ripensare alla musica ed ai luoghi che lo hanno segnato, tanto da essere incastonati nel suo DNA.

Lo festeggiamo con due musicisti: il saxofonista Raffaele Casarano, sul palco dell'Olympia a Parigi assieme al cantante e Vittorio Cosma, arrangiatore e collaboratore del batterista dei Police, Stewart Copeland.