Jack Savoretti, l'intervista di Natascia Bandecchi

Ecco come è nato il suo ultimo album “Europiana”

(Per gentile concessione di Universal Music (c) Chris Flloyd)

Savoretti: La mia visione romantica della libertà

Jack Savoretti racconta la genesi del suo ultimo album “Europiana”

"Di solito nei miei album sono frustrato, arrabbiato, malinconico..." così dice Jack Savoretti pensando alla sua discografia passata. A questo giro sono cambiate un po' di cose: per esempio, una pandemia che ha bloccato l’intero globo e cha ha dato l’opportunità a molti, lui in primis, di rendersi conto di quello che conta veramente nella vita.

 

Il frutto nato da questa epifania è “Europiana”, nuovo album d'inediti del cantautore italo-inglese, inciso nei mitici Abbey Road Studios di Londra e in uscita il 25 giugno. Nel video del singolo (Who's Hurting Who, feat. Nile Rogers) che annuncia la raccolta c'è tantissimo mare:

 

Mi manca da morire il mare! In questo album mi sono nuovamente reso conto di quanto sono mediterraneo: me ne accorgo soprattutto quando mi trovo in Inghilterra! Con quel che è successo l'anno scorso, a mancarmi tantissimo è stata quella sensazione di libertà data dal mare, il suo romanticismo ma anche l'aspetto glamour e l'eleganza. Tutti i miei ricordi più belli d'infanzia, anche quelli legati alla musica, sono sempre d'estate.

Nell'intervista di Natascia Bandecchi, Jack Savoretti ci racconta anche dell'importante contributo di Nile Rogers in questo progetto, delle influenze musicali che lo hanno ispirato, e di quanto sia innamorato della sua famiglia e della vita in generale.

 

 

Ora in onda Meteo e traffico In onda dalle 10:55
Brani Brani in onda WE TAKE CARE OF OUR OWN - BRUCE SPRINGSTEEN Ore 11:14