(iStockphoto)

20 giugno, giornata internazionale del rifugiato

Intervista a Filippo Grandi, alto commissario ONU per i rifugiati

 

Il 20 giugno è la Giornata internazionale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite per commemorare l'approvazione, nel 1951, della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati, conosciuta anche come la Convenzione di Ginevra sui rifugiati. È un trattato che definisce chi è un rifugiato, i diritti di chi ha ottenuto l'asilo e le responsabilità delle nazioni che lo garantiscono. La convenzione si basa sull'articolo 14 della Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948, che riconosce che ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri Paesi asilo dalle persecuzioni. Questo diritto non può essere invocato qualora l'individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite.

Celebriamo la giornata internazionale del rifugiato con Claudia Demircan e un Alto commissario Onu.