Body positive, una risposta al bodyshaming

Più che accettarsi: amarsi!

 

Mostrarsi con le proprie imperfezioni, contravvenendo ai canoni estetici imposti da showbiz, moda e social media, espone al rischio di stigmatizzazione e cruento bodyshaming.

In antitesi a questa forma di bullismo, è nato qualche tempo fa il movimento Body Positive, che ultimamente molte star hanno rilanciato negli hashtag a corredo delle loro immagini sui social, in cui mostrano, con naturalezza, i propri difetti, per promuovere l’accettazione della propria unicità, sfidando gli odiatori seriali delle piazze virtuali e, in alcuni casi, incrementando il proprio self-marketing!

Alessia Caracciolo ne parla con la counselor, nonché ex Miss Plus Size Ticino, Katia Cattaneo.