(iStockphoto)

Ipnosi regressiva

Un metodo per indagare la coscienza

 

Spesso praticata a scopo terapeutico per combattere disturbi e fobie e per migliorare le condizioni di vita, l’ipnosi, secondo l’approccio dello psichiatra americano Brian Weiss, permetterebbe la regressione a ipotetiche vite precedenti e perfino la progressione alle vite future.

La scienza sgombra il campo da miti, leggende e uso improprio di questo strumento di psicoanalisi, ma le suggestioni che emergono dall’esperienza vissuta sul campo hanno risvolti affascinanti.

Alessia Caracciolo ne parla con l’ipnologo Antonio Valmaggia.