La fantascienza politica di Rob Hart

Quattro chiacchiere con il più politico scrittore di fantascienza dell’America di oggi

 

Di storie che ruotano attorno a futuri distopici, negli ultimi anni ne abbiamo viste tante. Quella raccontata dallo scrittore newyorchese Rob Hart nel suo ultimo romanzo "The Warehouse", però, sembra più credibile di molte altre: il suo futuro è infatti dominato da una grande multinazionale dell'e-commerce, che strozza il mercato e sfrutta i lavoratori. Se vi ricorda una nota azienda americana, il riferimento è tutt'altro che casuale... Forse proprio per questo motivo, il libro è diventato un caso editoriale in mezzo mondo, ed è in lavorazione un film hollywoodiano diretto da Ron Howard. Se diventerà il prossimo Ready Player One, lo scopriremo presto. Intanto Michele Serra ha chiacchierato un po' con Rob Hart, il più politico scrittore di fantascienza dell'America di questi tempi.